Mi presento

Quando mi è stato chiesto se volevo tenere un workshop, ho risposto subito di no. Non credo che la fotografia vada insegnata, non credo che la tecnica faccia la fotografia ne tanto meno l’attrezzatura, figuriamoci la post produzione.

Poi ci ho ripensato, ovviamente orgoglioso della richiesta.

Allora ho deciso di accettare, perché è gratuito e perché amo la fotografia.

Poi mi dico, “ ma chi mi conosce?” – nessuno.

Ho quindi deciso di mettermi in gioco presentandomi, parlando della mia esperienza e del mio incontro particolare con la fotografia.

Non è un incontro autoreferenziale, ma parlare di me, è far conoscere a voi in che modo la fotografia entra a far perte della mia vita in maniera fortemente contrastante divisa tra lavoro e vita privata. Vorrei parlare del ritratto, visto come un incontro di due vettori importanti in egual misura che convergono in quel momento e posto unico.

Spero vivamente possa esserci colui che la fotografia me l’ha fatta scoprire ed amare, ma vorrei, come faccio in fotografia, che nulla sia precostituito o definito.

 

 

SVOLGIMENTO DELL’INCONTRO

Massimo 10 partecipanti.

La macchina fotografica è facoltativa.

Ai partecipanti sono richiesti due ritratti da loro eseguiti. Non si esclude la presenza di una modella da fotografare. Nulla di precostituito o definito.

Durata: una mattinata (orario dalle 10:00 alle 13:00).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi promozioni, news e aggiornamenti